Festival Circonomìa: che cos’è e tutte le sue caratteristiche

Il Festival Circonomìa quest’anno è partito il 18 maggio 2020 ed è arrivato alla quinta edizione.

Si tratta di un festival riguardante l’economia circolare, ovvero quella riguardante il riciclo e il recupero dei materiali, al fine di rispettare l’ambiente.

Questo particolare evento si svolge a Torino, ma poi si sposta anche in altre città italiane, come ad esempio Alba, ma anche Milano, Bra, e tante altre.

Termina poi verso giugno di nuovo a Torino, anche se quest’anno ci sarà una seconda fase, che inizierà a settembre 2020.

Si tratta di un’iniziativa molto particolare, anche perché quest’anno si tratteranno numerose discussioni e anche dibattiti su diversi argomenti, soprattutto inerenti al Coronavirus e al suo rapporto con l’ambiente, con l’economia, con il clima.

Festival Circonomìa: di che cosa si tratta

Il Festival Circonomìa è l’evento dedicato all’economia circolare, ovvero a quel tipo di economia che prevede il riciclo dei materiali, per rispettare l’ambiente e cercare di produrre meno rifiuti.

Quest’anno però l’evento si concentrerà soprattutto sul Coronavirus e su numerose discussioni che riguardano le conseguenze sull’ambiente, ma anche sull’ economia.

La particolarità dell’evento in questione è che si terranno numerose discussioni su più tematiche e in alcuni giorni è prevista anche la proiezione di un film.

Prima di tutto il festival si è svolto lo scorso 18 maggio e i primi incontri hanno riguardato l’economia circolare, in rapporto al Covid-19.

In poche parole si è parlato del ruolo che le potenze europee hanno avuto nella lotta contro il virus in questione.

Oltre a questo, si è anche parlato di come è stata affrontata l’emergenza, cioè come è stata vissuta dai cittadini.

Molti incontri però devono ancora svolgersi e uno tra questi riguarda anche la proiezione del film “Demain” di Cyrill Dion e una discussione poi a riguardo.

Queste però non sono le uniche iniziative che saranno messe in atto.

Gli altri appuntamenti

Tanti eventi del Festival Circonomìa sono ancora in atto e molti riguardano le discussioni sul clima e soprattutto il cambiamento climatico che in questi anni ha colpito la Terra.

Tante altre discussioni e incontri riguarderanno anche l’ambiente, ma non solo. Saranno intervistati anche numerosi giovani, che fanno parte della fascia di età degli under 35 e un incontro sarà rivolto ai creatori delle start-up, per chiedere loro come è cambiata la loro attività lavorativa, per via del Covid-19.

Insomma quello del lavoro sarà un tema molto discusso, non solo nell’incontro appena descritto, ma anche nei successivi.

Con la seconda fase del Festival poi, che inizierà a settembre, ci saranno anche numerosi incontri dedicati a corsi per giornalisti.

Insomma, anche se l’evento è incentrato soprattutto sull’economia circolare, in realtà molti incontri riguardano anche altre tematiche, soprattutto lavoro e anche le conseguenze che il Coronavirus ha avuto sulla società di oggi.

Il Festival Circonomìa è giunto alla quinta edizione e quella di quest’anno presenta appuntamenti con temi molto attuali, che possono essere interessanti per tutti.

Un’occasione quindi sia per riflettere, ma anche per imparare nuove cose.

Posted in Economia.